Dipartimento di Scienze della Formazione


SOCIOLOGIA

Cerca in tutto il sito:


R. Cipriani, M. Mansi, Sud e religione, Borla, Roma, 1990.  


R. Cipriani, M. Mansi, Sud e religione, Borla, Roma 1990.    

 Indice  

 

Prefazione

Parte prima - Religiosità popolare e chiesa in Italia

  1. Premessa

  2. Magia e religiosità

  3. Diffusione e persistenza della religiosità magica

  4. Luoghi e forme della religiosità popolare

  5. La religiosità nel Sud

  6. L'ipotesi della ricerca

  7. Dal magico al politico 

Parte seconda - Fenomenologla di una religiosità extraecclesiale

  1. L'oratorio "S. Gerardo» di Stornarella(Fg) e il suo leader Domenico Masselli

  2. La dinamica di un rito extraecclesiale

  3. Le visioni ed i miracoli

  4. Gli aderenti

  5. L'attività dell'«illuminato» Domenico Masselli

  6. La storia delle apparizioni

  7. Il rapporto con l'istituzione ecclesiastica Religiosità popolare e religione-di-chiesa

Parte terza- Fenomenologla di una religiosltà antlstltuzlonale: la comunità del “Sacro Cuore” di Lavello (Pz) e iI suo leader Marco Sisceglia

  1. L'oggetto della ricerca 

  2. L'osservazione partecipante come tecnica dell'indagine

  3. Gli inizi: dalla parrocchia alla comunità

  4. Primi tentativi della comunità e prime risposte istituzionali

  5. Le istanze meridionaliste                            

  6. La polemica epistolare tra il parroco del «Sacro Cuore» e mons. Altomare      

  7. La comunità ed i problemi di interesse comune

  8. L'interpretazione politico-religiosa del referendum sul divorzio e del concordato

  9. L'esonero di don Bisceglia dall'insegnamento della religione

  10. I precedenti storici del dissenso politico-religioso a Lavello

  11. Le caratteristiche principali del fenomeno

Parte quarta-Persistenza e discontinuità nella fenomenologia religiosa popolare

  1. Premessa

  2. La persistenza della religiosità extraecclesiale

  3. La discontinuità dell'esperienza politico-religiosa

  4. Conclusione

Riferimenti blbliografici