Dipartimento di Scienze della Formazione



Bacheca personale della Prof.ssa LUISA MARQUARDT






Ricevimento



AVVISO: ricevimento mercoledì 23 maggio 2019: dalle ore 12:30 alle 14:30 c/o Polo Didattico (via Principe Amedeo 182a)

Ricevimento I Semestre:
Martedì e Giovedì pomeriggio SU APPUNTAMENTO (scrivendo a: luisa.marquardt@uniroma3.it) c/o Polo Didattico - via Principe Amedeo 182/a - Sala Docenti (1° piano)
Mercoledì pomeriggio SU APPUNTAMENTO (scrivendo a: luisa.marquardt@uniroma3.it) c/o via Ostiense 234 - Studio 1.29.

Ricevimento II Semestre:
Martedì e Giovedì pomeriggio SU APPUNTAMENTO (scrivendo a: luisa.marquardt@uniroma3.it) c/o via Ostiense 234 - Studio 1.29 Italianistica (1° piano).
Mercoledì pomeriggio SU APPUNTAMENTO (scrivendo a: luisa.marquardt@uniroma3.it) c/o Polo Didattico via Principe Amedeo 182a - Sala Docenti.

Concordare comunque il ricevimento con la docente specificando il motivo nell'oggetto dell'e-mail.

 

 



Indice: Avvisi - Ricevimento

Pubblicato il: 22/05/2019 Autore: LUISA MARQUARDT

Nessun file allegato per questo messaggio.


Seminario su “Istruzione, cultura e sviluppo” Giovedì 23 maggio 2019 (ore 16:30-19:30) Aula 5 – 1° Piano Polo Didattico Via Principe Amedeo 182/a – 00185 ROMA



Seminario su

 

Istruzione, cultura e sviluppo:

riflessioni tra etica e biblioteconomia

 

Giovedì 23 maggio 2019

(ore 16:30-19:30)

 

Aula 5 – 1° Piano Polo Didattico

Via Principe Amedeo 182/a – 00185 ROMA

Il seminario, che si rivolge a quanti tra insegnanti, bibliotecari, educatori, operatori culturali, studenti universitari sono interessati al tema, nella prima parte, intende riflettere sul fatto che lo sviluppo, per essere tale, non possa essere inteso come sola crescita economica, e che sia quanto mai necessario recuperare la dimensione etica affinché istruzione e cultura possano svolgere efficacemente la loro azione di formazione integrale della persona, alla base di ogni vero sviluppo; nella seconda parte si sofferma, a scopo esemplificativo, su alcune esperienze, analizzando le caratteristiche e i risultati dell’azione quasi cinquantennale dell’OPAM – Opera per la Promozione dell’Alfabetizzazione nel Mondo (www.opam.it), la ricaduta del Progetto SAME World del CIES e lo stato dell’arte del progetto di rete di biblioteche scolastiche angolane.

Programma (provvisorio)

 

Ore 16:30 Saluti introduttivi

Prima parte

 

Ore 16:40 “Libri, lettura e biblioteche per un’educazione di qualità”, Luisa Marquardt,                docente di Bibliografia e Biblioteconomia, Università degli Studi Roma Tre

 

L’istruzione e la cultura sono fondamentali per lo sviluppo (individuale, sociale, economico) e, come indica l’obiettivo 4 dell’Agenda 2030, l’istruzione di qualità, inclusiva ed equa, con opportunità di apprendimento permanente aperte a tutti, rappresenta la base per migliorare la vita delle persone e raggiungere lo sviluppo sostenibile.

Nonostante il generale incremento del livello base di alfabetizzazione, l’obiettivo dell’istruzione universale, per essere raggiunto appieno, richiede un rinnovato e più efficace impegno, considerato che l’iscrizione nelle scuole primarie dei Paesi emergenti “ha raggiunto il 91%, ma 57 milioni di bambini ne sono ancora esclusi”, la metà dei quali “vive in Africa sub sahariana” (ONU, 2019). È perciò importante che tutti i discenti acquisiscano la conoscenza e le competenze necessarie “tramite un’educazione volta ad uno sviluppo e uno stile di vita sostenibili, ai diritti umani, alla parità di genere, alla promozione di una cultura pacifica e non violenta, alla cittadinanza globale e alla valorizzazione delle diversità culturali e del contributo della cultura allo sviluppo sostenibile” (Agenda 2030 - ob. 4.7), un’educazione di qualità alla quale contribuiscono anche le biblioteche scolastiche e pubbliche.

 

Ore 17:00 “La cultura è il vero nome dello sviluppo”, Maria Teresa Russo, PhD, professore associato di Filosofia Morale e Bioetica presso il Dipartimento di Scienze della formazione dell’Università degli Studi Roma Tre e docente di Antropologia ed Etica presso l’Università Campus Biomedico di Roma.

Cosa significa favorire lo sviluppo in quei Paesi che non hanno ancora raggiunto un livello accettabile? Comporta non soltanto potenziare le strutture economiche, ma promuovere l’istruzione  e l’educazione. L’autentico sviluppo passa infatti attraverso la cultura. Tuttavia innalzare il livello culturale è una sfida. È più facile donare fondi per costruire una scuola che riuscire a formare insegnanti del posto; è più semplice metter su un ospedale che far studiare gli infermieri. I modelli di sviluppo del passato (talvolta ancora presenti in qualche Paese) quasi mai hanno tenuto conto dell’importanza di questo obiettivo. L’alfabetizzazione è un primo livello, a cui deve seguire l’obiettivo di rafforzare le capacità delle risorse umane locali, realizzando progetti relativi alla formazione professionale, accademica e imprenditoriale.

Occorre però intendersi su cosa significa “cultura” e su cosa significa “educazione”, per non esportare in questi Paesi, come è stato detto, i nostri “rifiuti tossici”, ossia le derive valoriali a cui oggi assistiamo in alcuni ambienti dei Paesi cosiddetti sviluppati.

 

Seconda parte

 

Ore 17:30 “Costruire insieme una nuova mondialità”, Don Robert Kasereka Ngongi, Presidente OPAM

 

L’Opam onlus (www.opam.it) è la prima associazione italiana che, fin dal 1972, ha fatto della lotta all’analfabetismo il suo obiettivo specifico per sconfiggere povertà e sottosviluppo. L’ente finanzia piccoli – ma capillari - progetti, costruiti con le comunità locali, rispondendo alle effettive esigenze di queste e portando là dove non ci sono riscontri ed echi mediatici la possibilità di fare scuola. In questi quasi cinquant’anni di vita l’Opam ha realizzato oltre 4000 progetti in oltre 450 diocesi nel mondo a favore di bambini e adulti di diversi Paesi in Asia, Africa e America Latina, privilegiando le aree rurali più isolate, come testimonia il suo Presidente, che ha potuto studiare grazie all’Opam e ai suoi benefattori, le cui donazioni vengono trasformate in atti concreti a favore delle persone, della loro formazione e del loro sviluppo integrale insieme alla comunità di appartenenza.

 

 

Ore 18:30 “SAME World: istruzione, giustizia ambientale e sviluppo sostenibile”, Irene Fisco, SAME World Project Manager, CIES

 

Il progetto SAME World – Sustainability, Awareness, Mobilization, Environment è un progetto europeo su cambiamenti climatici, migrazioni e giustizia ambientale, co-finanziato dalla Commissione Europea e coordinato dal CIES onlus che costituisce un esempio concreto di proposte possibili per parlare dei migranti ambientali e del cambiamento climatico in classe. Si presentano il kit educativo online (http://edu-kit.sameworld.eu/?edukit=true) e alcuni progetti realizzati nelle scuole.

 

Ore 19:00 “Biblioteche scolastiche di qualità per un’educazione di qualità in Angola”, Atanásio Martinho Bumba Nyime

 

Ad assicurare un’educazione di qualità contribuisce anche l’offerta di un servizio bibliotecario scolastico di qualità, come evidenziato da progetti e programmi attuati in vari Paesi. L’IFLA  riconosce la biblioteca scolastica come parte integrante del processo educativo, come luogo in cui organizzare attività che incoraggino coscienza e sensibilità culturali e sociali, sostenendo e valorizzando gli obiettivi delineati nel progetto educativo e nel curricolo di ogni istituto scolastico. Ma l’obiettivo sopra delineato è raggiungibile solo se sostenuto dalla responsabilità delle autorità locali, regionali e nazionali, da una specifica legislazione e da politiche adeguate. L’intervento si sofferma sulla realtà angolana e, in riferimento alla normativa vigente, analizza un’esperienza pilota e presenta un’ipotesi progettuale di costituzione di rete di biblioteche scolastiche in Angola. 

 

Ore 19:20 Discussione

 

Ore 19:30 Rilascio attestato di partecipazione

____________

 

Iniziativa inserita ne “Il Maggio dei libri” campagna promossa dal CePeLL/MiBAC

 

(Partecipazione libera, previa iscrizione per ragioni organizzative a: luisa.marquardt@uniroma3.it)

 



Indice: Avvisi - Comunicazioni

Pubblicato il: 21/05/2019 Autore: LUISA MARQUARDT

21/05/2019 visualizza file Altri files - Altro


Bibliografia e Biblioteconomia AA 2018-19: programma, testi e modalità d'esame



Insegnamento: Bibliografia e Biblioteconomia (AA 2018-19)
Corso di Laurea in Scienze dell'Educazione - SDE (1° semestre)

N.B. Nel primo semestre le lezioni per SDE si svolgono il martedì (h 16-18) e il giovedì (h 17-19) in via Principe Amedeo 182/a.
(Per Lettere: lunedì e mercoledì h 17-19 in via Ostiense 234).

Premessa

Le società complesse, transizionali (o “liquide”) richiedono a ciascun individuo solide capacità di lettura e competenze informative e mediatiche per “leggere” i fenomeni che la caratterizzano, orientarsi e apprendere lungo il corso della vita in un contesto globalizzato e interconnesso.
Le infrastrutture della conoscenza - biblioteche, archivi, centri di documentazione, musei - si configurano sempre più quali ambienti per l’apprendimento che consentono di acquisire, consolidare e potenziare la competenza informativa e mediatica quale diritto di cittadinanza (anche digitale).

Obiettivi
Acquisire la consapevolezza della rilevanza della competenza informativa e mediatica (Media and Information Literacy) e del ruolo che svolgono le biblioteche – specie quelle scolastiche – nel processo di apprendimento nella società complessa.

Conoscere i fondamenti teorici di base e acquisire le tecniche base della Bibliografia, Biblioteconomia e Documentazione, con particolare riguardo a:

  • informazione e documentazione come risorsa didattica e pedagogica
  • web 2.0 nell’educazione alla competenza informativa e mediatica e quale strumento di comunicazione e promozione dei servizi bibliotecari rivolti ai/alle ragazzi/e.
  • organizzazione e gestione di biblioteche pubbliche/sezione Ragazzi e biblioteche scolastiche quali ambienti di apprendimento.

Prerequisiti
È consigliata la conoscenza base di:

  • storia, pedagogia e andragogia
  • informatica (conoscenza e uso del PC, Internet, della posta elettronica)
  • lingua inglese

Descrizione del corso

Il corso

  • prende in esame le definizioni di “competenza informativa” (Information Literacy) e introduce il concetto di “competenza informativa e mediatica” (Media and Information Literacy), a partire dai più recenti documenti UNESCO e delle associazioni e istituzioni bibliotecarie;
  • indica e analizza vari approcci e metodi del processo di ricerca delle informazioni, con riferimento anche ai fenomeni del sovraccarico informativo (Information Overload) e del divario digitale;
  • riflette sul ruolo delle biblioteche e dei bibliotecari nel contrastare i su citati fenomeni, mediante lo sviluppo e la fornitura di servizi personalizzati (Reference Library), la cura della formazione dell’utente, grazie anche ai nuovi strumenti di interazione sociale in rete che il web 2.0 offre.

Vengono introdotti i concetti base di bibliografia, biblioteconomia e documentazione (definizione, ambiti di competenza, cenni storici e relazioni tra le tre discipline):
1. Bibliografia: definizione; ambiti di competenza; cenni storici; tipologie; citazione bibliografica e stili citazionali; compilazione repertori: la “catena bibliografica”; strumenti; norme ISO.
2. Biblioteconomia: definizione; ambiti di competenza; cenni storici (storia della biblioteca con cenni di storia del libro); tipologie bibliotecarie (statali, universitarie, pubbliche ecc.) – Legislazione bibliotecaria – Proprietà intellettuale e diritto d’autore - Biblioteca pubblica: definizione, cenni storici, linee guida IFLA e Manifesto UNESCO – Biblioteca per ragazzi: definizione, cenni storici, linee guida IFLA e Manifesto UNESCO - Biblioteca scolastica: definizione, cenni storici, linee guida IFLA (con particolare riguardo alle ultime) e Manifesto UNESCO - Biblioteca come sistema complesso: organizzazione, programmazione, gestione e valutazione - Automazione
3. Documentazione: Documento e documentazione - Tipologia documentaria – Trattamento dell’informazione - Catena documentaria.

Trattamento e organizzazione dell’informazione - Catalogazione descrittiva: scelta e forma dell’intestazione (REICAT) e ISBD - Catalogazione semantica: Dewey, CDU, per soggetto e thesauri - OPAC.

Sviluppo di collezioni materiali e digitali e organizzazione degli spazi fisici e virtuali funzionali all’apprendimento attraverso le risorse
Misurazione e valutazione

Materiale didattico

  1. MARCO SANTORO, Lezioni di bibliografia, Milano: Editrice Bibliografica, 2012. ISBN 9788870757224.
  2. GIOVANNA GRANATA, Introduzione alla biblioteconomia, Bologna: Il Mulino, 2013.
  3. un volume a scelta nella collana “Conoscere la biblioteca” (Milano, Editrice Bibliografica)

Inoltre sono vivamente consigliati:
1. JOSÉ M. PRELLEZO – JESUS M. GARCIA, Invito alla ricerca. Metodologia e tecniche del lavoro scientifico, Roma: LAS, 2007.
2. DONATELLA LOMBELLO, Biblioteche scolastiche al tempo del digitale, Milano: Editrice Bibliografica, 2018.
3. LUISA MARQUARDT-DIANNE OBERG, Global Perspectives on School Libraries, Berlin: DeGruyter-Saur, 2011.
4. SILVIA BLEZZA PICHERLE, Diventare lettori oggi : problemi e prospettive educative. Ed. riv. e ampliata.. Verona : Libreria Editrice Universitaria, 2007. ISBN 9788889844175.


Metodi di insegnamento e di apprendimento
Lezioni in aula, nel laboratorio di formazione digitale. Sarà utilizzata anche la piattaforma “formonline.uniroma3.it” (previa registrazione).
Seminari, visite guidate, laboratori ed esercitazioni presso biblioteche, centri di documentazione e archivi costituiranno parte integrante del corso.

Modalità di esame

L’esame si compone della:

  • compilazione delle citazioni bibliografiche delle monografie e degli articoli messi a disposizione degli studenti in sede d’esame;
  • somministrazione di una batteria di test (che potrà essere o per la magggior parte a risposta multipla chiusa OPPURE a risposta aperta - breve ed estesa) riguardante i due testi istituzionali
  • redazione di una scheda di lettura del terzo libro a scelta. (I frequentanti sono esonerati dal 3° libro, purché abbiano svolto le esercitazioni previste - una per ogni modulo)
Misure per gli studenti stranieri

Vengono concordate caso per caso, a seconda del curricolo eventualmente svolto nell’ateneo di provenienza. Possibilità di sostenere l’esame in lingua inglese/francese/spagnola/portoghese.

Ricevimento I Semestre:
Martedì e Giovedì pomeriggio SU APPUNTAMENTO (scrivendo a: luisa.marquardt@uniroma3.it) c/o Polo Didattico - via Principe Amedeo 182/a - Sala Docenti (1° piano)
Mercoledì pomeriggio SU APPUNTAMENTO (scrivendo a: luisa.marquardt@uniroma3.it) c/o via Ostiense 234 - Studio 1.29.

Ricevimento II Semestre:
Martedì e Giovedì pomeriggio SU APPUNTAMENTO (scrivendo a: luisa.marquardt@uniroma3.it) c/o via Ostiense 234 - Studio 1.29 Italianistica (1° piano).
Mercoledì pomeriggio SU APPUNTAMENTO (scrivendo a: luisa.marquardt@uniroma3.it) c/o Polo Didattico via Principe Amedeo 182a - Sala Docenti.

Concordare comunque il ricevimento con la docente specificando il motivo nell'oggetto dell'e-mail.

 



Indice: Didattica - Programmi

Pubblicato il: 29/04/2019 Autore: LUISA MARQUARDT

Nessun file allegato per questo messaggio.


Agenda: convegno "La Reading Literacy: una sfida per lo sviluppo culturale del Paese", 18/04/2019, ore 16.



Giovedì 18 aprile 2019, alle ore 16:00, presso la Sala Rossa, al piano terra dell'Istituto Sturzo (via delle Coppelle 35, Roma) si svolgerà il convegno su "La Reading Literacy, una sfida per lo sviluppo culturale del paese" di presentazione delle attività formative 2019 del progetto Tra le righe, finanziato dal Centro per il Libro e la Lettura, che l’Istituto Luigi Sturzo attuerà.
 
Partecipazione libera, attestato a fine incontro.


Indice: Avvisi - Comunicazioni

Pubblicato il: 18/04/2019 Autore: LUISA MARQUARDT

Nessun file allegato per questo messaggio.


Ricevimento



La docente riceve su appuntamento secondo il seguente calendario:

Martedì e Giovedì pomeriggio SU APPUNTAMENTO (scrivendo a: luisa.marquardt@uniroma3.it) c/o via Principe Amedeo 182/a (ex Caserma Sani) - Sala Docenti (1° piano)
Lunedì e Mercoledì pomeriggio SU APPUNTAMENTO (scrivendo a: luisa.marquardt@uniroma3.it) c/o via Ostiense 234 - Studio 1.29.

NOTA BENE: nel secondo semestre il ricevimento per gli studenti SDE/SciFORM si svolge il mercoledì dalle ore 13:00 alle ore 15:00. [Eventualmente anche presso il Dipartimento di Lettere il martedì e il giovedì prima e dopo la lezione che si svolge dalle ore 17 alle 19, sempre su appuntamento] 

Concordare comunque il ricevimento con la docente.

Richiedere l'appuntamento inviando un messaggio all'indirizzo di posta elettronica: luisa.marquardt@uniroma3.it, specificando quale oggetto:
ricevimento e data per la quale si richiede l'appuntamento (in modo che essa sia immediatamente visibile al momento della ricezione del messaggio), specificando il motivo ("verbalizzazione", "tesi" ecc.).

Nel corpo del messaggio specificare sempre il Dipartimento e il corso di laurea di appartenenza.




Indice: Avvisi - Ricevimento

Pubblicato il: 04/03/2019 Autore: LUISA MARQUARDT

Nessun file allegato per questo messaggio.



Documenti

Home

cartella Curriculm Vitae
cartella Ricevimento 3/04/2019: dalle ore 18 c/o Lettere